Polizia municipale, interventi contro l'abusivismo in vari settori lo scorso fine settimana

01/06/2016 - Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 maggio, dopo le 2, in via Irnerio, personale dei Reparti Polizia Commerciale e Sicurezza Stradale, durante un servizio per combattere il fenomeno dei taxisti abusivi, a seguito di diverse e puntuali segnalazioni delle associazioni di categoria, ha intercettato LR, classe 1980, cittadino italiano, residente a Medicina, mentre caricava cinque giovani per portarli in discoteca.

Il veicolo, una Citroen Jumpy, è stato immediatamente fermato dagli agenti ed ufficiali, per tutelare dell'incolumità dei cinque ragazzi che avevano affidato il loro trasporto ad una persona priva dei requisiti necessari per svolgere questo lavoro e con un veicolo non adatto a tale tipo di servizio.

La cifra concordata tra l'autista abusivo ed i ragazzi era di 3,50 euro a persona. L.R. dovrà pagare una sanzione di quasi 200 euro, ma ben più grave resta la sanzione sul veicolo, sospeso dalla circolazione per un periodo la cui durata sarà decisa dalla Motorizzazione.

La Polizia Municipale ricorda che il servizio di piazza, cioè taxi ed NCC, è un'attività che può essere svolta solo da autisti professionisti, i quali per svolgere questo mestiere sostengono un esame e sono soggetti a rigidi controlli, e sono inoltre tenuti a seguire diversi obblighi, primo tra tutti quello di avere tasso alcolemico zero quando si mettono alla guida; anche i loro veicoli sono oggetto di controlli a cura di MCTC ( Motorizzazione Civile) e Polizia municipale. Gli autisti improvvisati non hanno alcun titolo e non osservano alcun obbligo quando si mettono alla guida. Agli utenti, e soprattutto ai giovani, si ribadisce che la propria sicurezza, quando si decide di fare uso di un servizio taxi, va affidata a gente professionista, perché rivolgersi agli abusivi, per un risparmio che spesso si rivela davvero esiguo, può esporre a seri rischi. I controlli continueranno nei prossimi giorni.

Sempre nella notte tra sabato 28 e domenica 29 maggio, l'automarket di piazza di Porta Castiglione è stato oggetto di un nuovo controllo della Polizia municipale. Gli agenti della Polizia commerciale hanno infatti verificato che il titolare, dopo aver subito il sequestro ai fini della confisca di automarket e merce nel pomeriggio di domenica 22, aveva posizionato un nuovo automarket sul posteggio, e stavolta stava prolungando l'orario di utilizzo oltre il consentito. Sanzionato con due multe per un totale di mille euro, è stato allontanato alla fine dell'intervento.


da Niccolò Ascenzi
redazione@viverebologna.eu




Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2016 alle 10:26 sul giornale del 03 giugno 2016 - 332 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Niccolò Ascenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axCN