Ragazza marocchina insultata e picchiata da autista bus

Tellage Hajar 27/04/2015 - Una studentessa 18enne italiana, ma di origine marocchina è stata insultata e aggredita su bus di linea Tper a Castel Maggiore, alle porte di Bologna.

È stata la stessa giovane, Tellage Hajar, a denunciare quanto accaduto. Ad aggredirla l’autista del bus che prima l’ha apostrofata con epiteti razzisti poi le ha sferrato un calcio alla schiena, pare perché si era attardata a scendere. Portata all’ospedale Bentivoglio è stata dimessa con 40 giorni di prognosi.

L’episodio è avvenuto sabato sera intorno alle 22. La Tper ha fatto sapere lunedì mattina di aver sospeso l’autista in via preventiva. La giovane era insieme a due amiche che saranno sentite dagli inquirenti.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 27-04-2015 alle 18:52 sul giornale del 28 aprile 2015 - 521 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aiJH


Graziano. Rosponi

28 aprile, 06:44
Se risultasse vero quanto affermato dalla giovane, l'autista dovrebbe essere licenziato in tronco. Un atto simile sarebbe deprecabile già se compiuto da una persona qualsiasi, ma da uno preposto al servizo pubblico é inconcepibile e pertanto va punito duramente. Ne va dell'immagine dell'Azienda.