Tari, incentivi per la raccolta differenziata

Raccolta differenziata 05/06/2014 - Con l'arrivo dei bollettini TA.RI. arriva anche qualche buona sorpresa. Non solo non si pagano più, nel 2014, i 30 centesimi di euro al metro quadro pagati nel 2013 (a dicembre), ma sono già visibili, nei bollettini inviati, le prime forme di incentivo previste per i cittadini che si sono impegnati per aumentare la raccolta differenziata.

Recandosi alle Stazioni ecologiche attrezzate ( http://www.comune.bologna.it/ambiente/servizi/6:3242/22944/), hanno usufruito di sconti sulla tassa, già nel 2013, 15.450 cittadini, che nel complesso hanno risparmiato 167.310,05 euro (in media quasi 11 euro a testa). Gli sconti per il compostaggio sono stati riconosciuti a 125 cittadini, per un ammontare complessivo di 4.698,26 euro (circa 37 euro in media, per contribuente). Ogni contribuente può verificare i propri dati sul bollettino che ha ricevuto o riceverà nei prossimi giorni. Non sono stati concessi sconti a chi non è in regola con i pagamenti.

Questi sconti sono solo l'inizio di una serie di politiche che l'Amministrazione sta adottando per incentivare la raccolta differenziata. Contestualmente alla diffusione del porta a porta per carta e plastica e alla realizzazione delle nuove mini isole interrate nel centro storico, nonché alla sperimentazione delle calotte per la raccolta indifferenziata nel Quartiere Savena, sono al vaglio nuove politiche di incentivo che consentano a chi si comporta in modo virtuoso di vedere concretamente alcuni risparmi in bolletta.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2014 alle 07:23 sul giornale del 06 giugno 2014 - 634 letture

In questo articolo si parla di politica, bologna, comune di bologna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5ip